Guida all’acquisto di un tablet

Dal 2010, anno in cui Steve Jobs presentò il primo iPad, il tablet è diventato l’oggetto del desiderio di moltissime persone. Le origini di questo oggetto però risalgono a qualche anno prima più precisamente al 2001, quando Bill Gates presentò al mondo il primo vero tablet della storia, un dispositivo fin troppo rivoluzionario per l’epoca che si rivelò per l’azienda un totale fallimento.
A seguito del successo dell’ iPad tantissimi altri produttori hanno deciso di commercializzare nuovi tablet, così dal 2010 ad oggi, il mercato è stato invaso da decine di dispositivi diversi, che hanno reso l’acquisto di questi prodotti una scelta davvero ardua per un utente poco esperto.
In questa guida cercheremo di darvi tutti i consigli necessari per acquistare il tablet più adatto alle vostre esigenze.

Cosa non acquistare
Prima di iniziare a parlare di tutti gli ottimi prodotti presenti sul mercato, è bene spendere qualche parola su quelli dai cui rimanere alla larga.
Se siete in procinto di acquistare un tablet preparatevi a spendere una cifra superiore ai 100€, tutti i dispositivi di marche sconosciute, equipaggiati con Android sotto questa soglia, non vanno assolutamente presi in considerazione!

Di quale categoria fai parte?
Prima di procedere all’acquisto bisogna avere le idee chiare, innanzitutto chiedetevi in che modo intendete utilizzare il vostro tablet; per esperienza personale possiamo dire che ci sono varie categorie di utilizzatori e che probabilmente una volta capito a quale di queste appartenete, scegliere diventerà molto più semplice.

Smanettone: se prendere i permessi di root e flashiare la ROM del vostro dispositivo vi provoca una certa esaltazione, probabilmente appartenete proprio a questa categoria.

Padri di famiglia: ovviamente il nome è ironico, sono tutte quelle persone che usano il tablet per navigare, leggere le email e giocare, niente di complesso, l’importante è che non si impalli come il loro computer di casa.

Sognatori: alcuni li chiamano sognatori, altri pensano semplicemente che abbiano qualche rotella fuori posto, vogliono un PC ma che non sia un PC, qualcosa di ancora più portatile di un portatile e sono l’unica categoria che usa il tablet per lavoro, o almeno ci prova.

Tante eccezioni

Ovviamente quelle elencate sono le categorie più diffuse, ma ci sono tantissime eccezioni che non possono essere valutate in un contesto generale. Se ad esempio volete utilizzare un tablet per semplificare il lavoro all’interno della vostra attività, andrete a valutare un prodotto secondo altri criteri, come ad esempio la presenza di una specifica applicazione in uno store invece che in un altro.

Ad ogni categoria il suo tablet

Smanettoni
Da sempre amano Android, per loro il tablet perfetto è il Nexus 7 di Google, di cui avevamo scritto una recensione in passato. Gli elementi che caratterizzano questo dispositivo sono una versione di Android pura, elevate prestazioni e un prezzo contenuto; noi vi consigliamo la versione da 32GB con Wifi + 3G, acquistabile dal Google Play a soli 269€.
Lasciate perdere la versione dotata di connessione LTE, gli abbonamenti costano ancora troppo e tra un anno quando raggiungeranno un prezzo più abbordabile probabilmente avrete già cambiato tablet.
Padri di famiglia
Non volete problemi, il vostro tablet dovrà essere semplice, funzionale, veloce e non guasterebbe se avesse anche un design affascinante, il tablet giusto per voi è sicuramente l’iPad di Apple.
Se pensate di portarlo sempre con voi acquistate l’iPad mini, mentre se lo utilizzerete prevalentemente a casa al posto del PC fisso, prendete la versione da 9,7 pollici, vi consiglio anche in questo caso di acquistare un modello dotato di connessione dati.

Sognatori
Volete un tablet che sostituisca il vostro computer portatile, ma senza rinunciare a tutte quelle comodità a cui siete abituati, sono perciò essenziali, porte USB 3.0, disco SSD, una tastiera comoda e uno schermo che anche se piccolo sia in grado di darvi delle soddisfazione durante la visione di un film in alta definizione.
Per voi una possibile soluzione è il Surface 2 Pro di Microsoft abbinato alla cover con tasti, il costo del pacchetto completo è di circa 1120€ nel caso sceglieste la versione con disco da 128GB.
N.B. La versione da 64GB è assolutamente da evitare, scoprite perché leggendo il nostro articolo sul vecchio modello.

Conclusioni
Questo articolo non vuole essere esaustivo, ma offrire delle prime linee guida sull’acquisto di un tablet. Abbiamo cercato semplicemente di orientare i nostri utenti verso i prodotti migliori presenti sul mercato e dare qualche piccolo consiglio per non acquistare dispositivi che potrebbero tradire le aspettative. In ogni caso come abbiamo già detto, le esigenze dei consumatori possono essere le più disparate, perciò vi invitiamo ad usare i commenti a fine articolo se avete ancora dubbi e avete bisogno di qualche consiglio più specifico.

Related Posts

About The Author

2 Comments

  1. Marco
    22 gennaio 2014
    • Matteo Spada
      Matteo Spada
      26 gennaio 2014

Aggiungi Commento