Honor 7, qualità top a un prezzo short

Questo concetto di Smartphone mi piace tantissimo, potrei dire che su questo punto di vista la filosofia “asiatica” mi attira molto. Mi piace perché non è la solita cinesata come uno può immaginarsi ma un’idea vincente, come spiegavamo anche in questo articolo Honor 6 ha saputo incarnare tutte le caratteristiche che rendono un cellulare top di gamma ma con un prezzo veramente concorrenziale. Bene, quelli della Huawei non si sono fermati qui, come si suol dire, il gioco è solo all’inizio, ed eccovi il nuovo Honor 7.

huawei-honor

Incominciamo con la ciccia del nuovo Honor 7, mi raccomando leggete tutto d’un fiato:

  • Sarà grande 5,2 pollici con una  risoluzione Full HD (1920×1080, 423 ppi);
  • Monterà il SoC Kirin 935,octa-core a 64 bit, sviluppato da Huawei;
  • GPU (processore grafico)  Mali-T628;
  • Memoria dai 16 ai 64 gb espandibile con microsd;
  • Ram da 3 gb;
  • Batteria da  3.100 mAh con ricarica rapida;
  • Fotocamera posteriore da  20 megapixel (Sony IMX230) con laser autofocus e dual tone flash;
  • Focamera frontale da 8 megapixel wide;
  • Android 5.1 Lollipop con EMUI 3.1.

Numeri da capogiro vero? Per non farci mancare niente nel retro del nuovo Honor 7 è stato inserito il lettore di impronte digitali che consentirà di sbloccare lo smartphone, rispondere alle chiamate, spegnere la sveglia, lavare il viso, ah no! quello no!

La versione base dell’Honor 7 costerà poco meno di  290 euro  avrà 16 giga di memoria, 317 per la variante dual sim e 360 per la versione da 64 gigabyte (i  prezzi sono approssimativi, potrebbero subire variazioni).

Huawei-Honor-7_1 (1)Durante l’evento di presentazione del nuovo Honor è stato lanciato anche il nuovo smartwatch Honor Zero con molte funzionalità dedicate al mondo del fitness. Dalla sua parte la possibilità di usarlo contro tutte le intemperie, date le certificazione IP68. Potremmo vederlo abbinato con Honor 7 in un bundle per commercializzare entrambi i prodotti. Aspettiamo l’uscita del nuovo Honor 7  a luglio nei mercati cinesi, mentre è previsto per fine 2015, inizio 2016 per quelli ufficiali europei. Pubblicheremo nuovi aggiornamenti in merito non appena saranno resi noti.  Se l’articolo ti è piaciuto ti invito a condividerlo sui tuoi social preferiti, alla prossima 🙂

Related Posts

About The Author

Aggiungi Commento