Le 5 migliori piattaforme di email marketing in Italia

Rispetto a qualche anno fa, i software di email marketing si sono evoluti, aggiungendo sempre più funzionalità a supporto di aziende e marketer. Ma di cosa parlo dicendo “software” di email marketing?

In genere si tratta di piattaforme dedicate all’invio massivo di email ad una lista. Questo tipo di invio si chiama newsletter ed è il classico caso di quando si è iscritti ad un e-commerce e ci viene inviata un’email con una promozione speciale.

Da questa prima “variante” dell’email marketing, siamo passati alla personalizzazione. Tramite gli autorisponditori infatti le piattaforme email hanno cominciato ad inviare messaggi in modo asincrono, ovvero non più tutti insieme, ma sulla base di alcuni dati. Un esempio di autorisponditore è quando facciamo un compleanno e ci arriva un’email di auguri da un sito dove siamo registrati, oppure quando scarichiamo una risorsa gratuita da un sito web e ci arriva l’email di benvenuto e la risorsa da scaricare.

Fatta questa piccola introduzione, ecco quali sono ad oggi, secondo me, le migliori piattaforme di email marketing disponibili sul mercato italiano.

1) SendinBlue: la piattaforma di email marketing che ti stupisce

SendinBlue è una piattaforma di email marketing di origine francese. Quando arrivò in Italia si sentì parlare soprattutto di una cosa: nel piano free è presente l’autorisponditore gratis.

Come tutte le piattaforme infatti, ci sono vari piani in base alle esigenze di ognuno. SendinBlue, rispetto ai più noti competitor, non poneva un limite di iscritti e dava le automazione email gratis. Il limite si riscontra negli invii mensili, al massimo 9.000 email al mese, numero più che sufficiente per moltissimi realtà italiane.

sendinblue email marketing

Rispetto a piattaforme più blasonate SendinBlue offre un autoresponder gratuito in italiano, qualcosa di introvabile nel mercato attuale dei software di email marketing.

Infine, se confrontato a MailChimp ad esempio, l’interfaccia è (a mio avviso) più moderna, funzionale e ben organizzata.

E se decidi di passare al piano a pagamamento potrai avere un prezzo fino a 4 volte rispetto al citato software di email marketing con il logo dello schimpanzè 🙂

PS: se vuoi saperne di più abbiamo scritto una recensione di SendinBlue!

 

2) Active Powered: il miglior autoresponder sul mercato

Active Powered è il rivenditore in Italia per Active Campaign, una piattaforma il email marketing e soprattutto di automazioni che negli ultimi anni è cresciuta molto. Il vantaggio di Active Powered è quello di avere tutto Active Campagin in italiano, con manuali e tutorial in italiano e con l’assistenza in italiano.

E vi assicuro che Active Campaign potrebbe essere la soluzione ideale per chi fa lead generation, lead nurturing e vuole monetizzare sulla propria lista email. Anche se ottimo per grandi aziende, grazie alla versione CMR, Active Campaign è fenomentale per micro e piccole aziende, per professionisti e marketer che creano blog e siti per monetizzare.

piattaforma email powered

I punti di vantaggio di una piattaforma come Active Campaign è di avere uno dei migliori autoresponder presenti sul mercato.

Grazie alle automazioni avanzate è possibile creare una serie di automazioni che sfruttano tag, scelte condizionali, visite sul sito, click ecc. per creare un funnel completo.

Quindi, lungi dall’essere una semplice piattaforma di email marketing, Active Campaign è uno degli strumenti più completi per creare funnel di marketing.

Manca la parte di landing page, che si può semplicemente realizzare con un sito wordpress e un plugin page builder.

Se vuoi provarlo gratuitamente puoi iscriverti alla prova di 14 giorni, in modo da testare l’intuitiva interfaccia e le sue potenzialità, iscriviti a qusto link: Active Powered Sito Ufficiale

3) MDirector: niente più problemi di consegna email

Al terzo posto vorrei parlarvi di MDirector. Presente sul mercato italiano da qualche anno, MDirector è sicuramente una piattaforma di email marketing completa da prendere in considerazione. Secondo me ideale per le aziende piccole e medie, MDirector presenta tutte le caratteristiche delle altre piattaforme menzionate con un plus da non sottovalutare: un’attenzione alla Deliverability degli inviii di Email Marketing.

Cosa significa? I servizi con i quali leggiamo l’email come Outlook, Yahoo, Gmail e Libero, hanno affinato sempre di più i loro antispam. Questo significa che le email inviate dalle piattafome vengono generalmente controllate e spesso recapitate nella cartella Posta Indesiderata, Promozioni, Spam e via dicendo. Questo purtroppo penalizza molto le campagna abbassando così i tassi di apertura.

MDirector ha puntato molto su questo aspetto e hanno messo in campo una soluzione per diminuire al minimo questi problemi di deliverability.

mdirector email marketing

Non c’è editor, automazione e software che tenga se poi le email non vengono consegnate!

Inoltre MDirector ha una serie di altre piattaforme ottime per la lead generation permettendoti di gestire Ads, Landing Page e social.

4) GetResponse: cmr e autoresponder ad un prezzo super

GetResponse è una piattaforma di email marketing molto famosa fra i marketer italiani. Molto del suo successo è stato fatto dai prezzi accessibili e da una buonissima piattaforma di autoresponder. Negli ultimi periodi ha aggiunto un sistema di automazione più complesso e ha ridisegnato la sua piattaforma.

Io stesso uso GetResponse per alcuni siti web e ho visto con mano le sue migliorie nel tempo. Rispetto ai software che ho posizionato più in alto, credo che il sistema di creazione delle newsletter, proprio della grafica, non è all’altezza.

Si può creare un’email molto accattivante senza sapere una riga di html, però l’interfaccia era un po’ macchinosa. Ho notato che negli ultimi restyling gli sviluppatori del software di email marketing GetReponse siano riusciti a rinnovare e migliorare anche questo aspetto!

email marketing getresponse

Molto comodo nella piattaforma di GetResponse è la possibilità di creare landing page. L’editor delle landing page mi è piaciuto moltissimo.

Ad oggi è più di un anno che ho 3/4 landing page, con A/B test continui, attivate per un’azienda che seguo nel lato Google Ads.

L’integrazione nel software, con la parte di autoresponder è semplice e veloce, e ti permette di creare campagne da zero.

Sse non hai un sito web e vuoi cominciare a sponsorizzare un prodotto tramite optin e landing page, allora GetResponse può essere quel software di email marketing con quel qualcosa in più per cominciare!

Ti consiglio di registrarti a GetResponse e provarlo, non te ne pentirai!

5) MailChimp: il software di email marketing più famoso

Come non parlare di MailChimp?

Forse la più famosa piattaforma di email marketing. Fino a poco tempo fa l’avrei posizionata al primo posto della classifica. Nel tempo ha subito sempre miglioramenti, c’è un piano free generoso al quale solitamente si iscrivono sia i neofiti che i marketer professionisti che stanno avviando un piccolo progetto e non hanno budget per un piano premium. Oggi è calata di posizione in quanto sono emerse altre piattaforme che hanno un qualcosa in più. Questo però non significa che MailChimp non sia più un’ottima alternativa da considerare.

Il suo punto di forza è la facilità di gestione dell’interfaccia, l’editor email fantastico e, udite udite, da pochi mesi anche l’autoresponder gratuito.

piattaforma email marketing mailchimp

 

Il limite? Nel piano free potrai far iscrivere al massimo 2000 contatti, quindi non appena il tuo progetto crescerà dovrai decidere se acquistare un loro piano (non proprio economici) oppure trasferire il tutto in un’altra piattaforma e perdere del tempo a editare e creare nuovamente le email. Inoltre non è in italiano per chi cerca una piattaforma che parla la nostra stessa lingua.

Per concludere: piattaforme email marketing gratis?

Vorrei concludere con una piccola riflessione. Sono convinto che inizialmente si può fare un po’ di email marketing gratis, ma credo che il vero punto di svolta è affidarti ad un autoresponser completo ed efficiente partendo da piccole spese mensili.

Lesinare su uno strumento del genere può rendere la gestione del vostro web marketing sicuramente più complessa e decentralizzata. Uno strumento come un autorepsonder gratuito ti aiuterà sicuramente all’inizio, ma dopo pochi mesi, con volumi di iscritti e invio di newsletter più alto, passare ad un piano a pagamento ti farà fare la differenza!

Se vuoi saperne di più e magari hai un e-commerce, ti consiglio la guida gratuita scritta dai ragazzi di Active Powered, il rivenditore italiano di Active Campaign. La trovi qui sotto!


Related Posts

About The Author

Aggiungi Commento