Snapchat: i giovani lo preferiscono a Facebook

Snapchat, questo è il nome dell’applicazione che fa paura a Facebook. Recenti studi dicono che i più giovani stanno lentamente abbandonando il più famoso dei social network. Il motivo? Troppi dati personali in rete e un sistema sempre più complesso. Le idee vincenti in campo di social network sono adesso le più semplici, pensiamo a Instagram, ask.fm, Twitter e la “chat” WhatsApp. I ragazzi tendono sempre più a lasciare messaggi o foto rapidi e fugaci, ad identificare quindi uno stile di vita o dei pensieri, senza cristallizzarsi sul famoso diario personale. Non c’è più la voglia di creare un’identità in rete, ma c’è voglia di far girare i pensieri. Snapchat ha intercettato questo tipo di tendenza e si sta instaurando violentemente nell’uso comune negli utenti americani e non solo. Facebook invece sta diventando una specie di vetrina per dire che “io ci sono”, ma perde man mano fascino e si condividono sempre meno aspetti della propria vita.

snapchat

Snapchat è nato nel 2011, dall’idea di due studenti universitari che dovevano presentare un app per un esame alla Stanford. Alla base dei contenuti ci sono le foto, la novità vera però è che questa condivisione rimane attiva per un determinato tempo cancellandosi poi automaticamente. Questo nuovo “muretto” è molto più fugace ed intrigante rispetto alla parete creata in Facebook. I numeri sembrano dimostrare la potenza del nuovo social network: 350 milioni di contenuti pubblicati ogni giorno contro le 400 milioni di fotografie pubblicate in FB. Zuckerberg ha fiutato subito il pericolo e ha offerto ben tre miliardi di dollari per acquistare l’applicazione, il triplo della cifra di acquisto di Instagram, 1 miliardo.
Evan Spiegel, 23 anni, ha rifiutato la generosa offerta di Facebook: secondo lui la sua applicazione vale di più, ed in poco tempo è convinto di raggiungere le 400 milioni di foto giornaliere pubblicate da Facebook. In altre parole scommette sulla sua app e, una volta raggiunta una posizione più importante, si aspetterà un’offerta più alta. Intanto come era prevedibile anche Google si è inserita nelle trattative, se non altro per infastidire il concorrente, ma da parte di Evan non c’è l’intenzione di vendere.

E voi conoscevate Snapchat? Quali sono i vostri pareri in merito? Sicuramente i dati parlano chiaro, Snapchat sta diventando il nuovo fenomeno fra i più giovani.
www.snapchat.com 

Related Posts

About The Author

Aggiungi Commento