4 tool per programmare i tuoi post sui Social

Se sei nuovo nel campo, ti avverto subito, sui social nulla è campato per aria e tutto deve essere minuziosamente tenuto sotto controllo. Possiamo paragonarli a una pianta, solo dedicandole cura giornalmente questa crescerà rigogliosa. Può però capitare che per un motivo o per un altro non potremmo dedicare l’attenzione che merita perché per qualche motivo lontani da casa, ci vieni dunque incontro un impianto di irrigazione programmato, così che tale giorno a tale ora le piante verranno regolarmente annaffiate. La logica dei tool per programmare gli articoli su Facebook è la stessa, ci danno la possibilità di accumulare contenuti per i nostri social preferiti e scegliere come e quando verranno pubblicati. I vantaggi come puoi intuire sono enormi:

  • risparmio di tempo che puoi impegnare per svolgere altri compiti;
  •  concentrazione del tempo dedicato al social di riferimento, non dovrai quindi pubblicare un contenuto, fare altro e poi ridedicarti alla pubblicazione di un ulteriore contenuto;
  • da la possibilità di ordinare i tuoi contenuti;
  •  massima puntualità nella condivisione degli stessi.

Hootsuite

Piattaforma famosissima che ti offre la possibilità di programmare i contenuti per i tuoi social, tra cui, ovviamente anche Facebook. Non richiede installazione, è disponibile su browser o su app. Oltre alla versione free sono disponibili versioni a pagamento, tra le varie opzioni interessanti per quanto concerne Facebook la possibilità di condividere un post su i gruppi di tuo interesse

Buffer

Personalmente lo trovo fantastico, non ti nascondo il fatto che lo utilizzo personalmente, sostanzialmente ha le stesse funzioni di Buffer, da la possibilità di schedulare in maniera efficace i tuoi contenuti. Possiamo scegliere l’ora di pubblicazione per ogni giorno della settimana, possiamo inoltre schedulare articoli per pagine g+, Linkedin, Facebook e Twitter.

Sendible

A differenza dei primi 2 non ha la funzione gratuita, da però la possibilità di fare un trial di 30 giorni per esplorarne bene le funzionalità. Sostanzialmente offre le stesse funzioni di Hootsuite, a vantaggio del primo c’è sicuramente la migliore user experience per via dell’organizzazione molto più intuitiva rispetto al secondo. Funzione interessante (quanto inquietante) quella di schedulare contenuti da giorni, fino addirittura a anni di distanza.

Spreadfast

Consente un accuratissimo servizio per programmare i conenuti, la piattaforma (a pagamento) da la possibilità di valutare la portata dei messaggi sui social, si integra con Google Analytics. Da la possibilità di collegare i dati del sito internet con quelli dei social e di tracciare il ROI.

Queste sono le piattaforme che ti consiglio per schedulare i tuoi contenuti sui social media, come ti ripeto questo è un processo che oltre a farti risparmiare tempo, se fatto bene, incrementa l’organizzazione e il controllo dei Social in maniera esponenziale. La scelta di un tool gratuito o a pagamento dipende dalle variabili quantità (quanto usi il tool) e qualità (come lo devi usare? su quante piattaforme social pibblicare? Hai bisogno di funzioni aggiuntive?).  Tuttavia, come ogni strumento, solamente il giusto utilizzo e la giusta organizzazione potrà portare i suoi frutti, ritornando all’esempio iniziale, solamente la tua cura nello scegliere contenuti di alta qualità aggiunta alle potenzialità di questi tool può far crescere la strepitosa pianta che sono i social.

Related Posts

About The Author

One Response

  1. Federico
    10 Settembre 2015

Aggiungi Commento