E3 2014 – Tanto fumo e…?

Anche quest’anno, a Los Angeles, si è svolto per il mondo dei videogiochi l’evento con la E(3) maiuscola. Tante sono state le novità, tanto è l’hype che è cresciuto intorno a molti titoli annunciati e, come al solito, di concreto abbiamo visto proprio poco. La consuetudine di questi eventi è mostrare un sacco di trailer in CGI, spesso, mero esercizio di pratica registica, e pochissimi gameplay, spesso eccessivamente ottimistico rispetto al prodotto finito (vedi il recente Watch Dogs).

Non capiamo se per l'E3 il personaggio sia stato ridisegnato o ci sia possibilità di customizzazione del proprio eroe

Non capiamo se per l’E3 il personaggio sia stato ridisegnato o ci sia possibilità di customizzazione del proprio eroe

Microsoft
Prima di tutto, si è parlato delle esclusive per Xbox One, come il nuovo capitolo automobilistico Forza Horizon 2, Fable Legends o la coloratissima risposta ad Infamous (di cui, inoltre, è stato presentato il nuovo DLC), Sunset Overdrive, titolo dal gameplay frenetico firmato dei creatori di Ratchet & Clank.
Finalmente il motore grafico per Call of Duty: Advanced Warfare è stato totalmente rinnovato e promette un riscatto del titolo dopo le recenti critiche. C’è un motore next-gen anche per Assassin’s Creed: Unity, titolo di cui, a sorpresa, è stato mostrato anche un gameplay con modalità coop, strade affollate e movimenti sempre più fluidi e realistici. E’ stato mostrato, inoltre, Witcher 3: Wild Hunt, con una breve sessione di gioco che ne ha mostrato una grafica ad i massimi livelli ed un combat system identico ad i precedenti capitoli. Invece, del nuovo capitolo di Lara Croft, Rise Of Tomb Raider è stato mostrato solo un trailer in computer grafica, che non dice niente, se non che la nostra eroina ha subito l’ennesimo restyling del viso.

In pratica Starbound in 3D... e quindi fantastico

In pratica Starbound in 3D… e quindi fantastico

Sony
Anche qua si parte con le esclusive come The Order 1886, gioco che sembra puntare tutto sull’aspetto grafico, perdendo qualcosa in un gameplay da FPS classico, o Little Big Planet 3. Nuove notizie anche su Destiny, una riedizione di Grim Fandango e dell’edizione PC e next-gen di GTA V. Inoltre, se di giochi come Mortal Combat X, No Man’s Sky e Batman: Arkham Knight sono stati mostrati dei gameplay fantastici, che mostrano motori grafici e features molto interessanti (vedi la Batmobile del titolo Rocksteady), d’altra parte ci sono i trailer aridi di informazioni come quello di Uncharted 4: A Thief’s End, Dead Island 2 e Metal Gear Solid V: The Phantom Pain.

battlefield-hardline-3

EA
Probabilmente la vincitrice assoluta dell’E3 che, oltre a mostrare scarse informazioni sui nuovi capitoli di Star Wars Battlefront, Mass Effect, hanno presentato i gameplay dei nuovi UFC (unico titolo sportivo di un certo livello), The Sims 4, Mirror’s Edge 2 (fin’ora molto simile al primo capitolo), Dragon Age: Inquisition e Battlefield: Hardline. Di quest’ultimo, addirittura, è stato possibile scaricare da subito la versione beta, piacevole novità per una conferenza effimera come l’E3.

Se non fa la fine di Watch Dogs, sarà un must have

Se non fa la fine di Watch Dogs, sarà un must-have

Ubisoft
Apertura ad effetto con il trailer (e poi il gameplay) di Far Cry 4, gioco atteso per il prossimo novembre, con una grafica ed un’ambientazione di cui, personalmente, mi sono subito innamorato. Interessante, anche un altro gameplay di Assassin’s Creed, The Crew (progetto interessante di un MMO automobilistico), The Division (niente di nuovo da quello già mostrato tempo fa) e sul nuovo Rainbow Six. Quest’ultimo, dopo una ricca rivisitazione del brand, ci ha colpito con un video spettacolare che ha mostrato una grafica mozzafiato, un’interattività dell’ambiente da far paura ai ragazzi di DICE ed un level design molto curato che enfatizza l’aspetto tattico del gioco.

Mappe piccole ma curate all'inverosimile nella interattività e nel level design consacreranno il ritorno di questo brand

Mappe piccole ma curate all’inverosimile nella interattività e nel level design consacreranno il ritorno di questo brand

Su Nintendo non mi esprimo, in quanto non mi interessano i titoli e non l’ho seguita. Ricordiamo, però, di stare attenti a ciò che viene mostrato, in quanto, anche nel caso dei gameplay, il 90% del video è preparato a puntino dagli sviluppatori per far vedere tutto il meglio del gioco. Vi rimandiamo, infatti, al video di Battlefield mostrato all’E3 e ad uno fatto da un famoso youtuber, giocando ad una beta che richiama il suo predecessore, molto più di quanto il trailer abbia fatto intendere.

Tags:

Related Posts

About The Author

No Responses

Aggiungi Commento